Sabato 24 Giugno 2017 Home 
Magny-Cours - Gara 1 a Chaz Davies [01-10-16 20:51 by staff GoNBike.com] 

Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike a Magny-Cours: decisiva la strategia di Chaz Davies che parte con pneumatici intermedi Pirelli DIABLO™ Wet e vince gara 1

Con la pioggia caduta abbondante fino alle prime ore della mattinata, la maggior parte dei piloti ha optato al via per pneumatici da bagnato ma ad avere la meglio è stato il pilota gallese della Ducati che ha effettuato tutta la gara con pneumatici intermedi senza effettuare il pit-stop per il cambio gomme

Nevers (Francia), 1 ottobre 2016 – Quella che si è da poco conclusa presso il circuito francese di Nevers Magny-Cours con la vittoria del ducatista Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) è stata una tra le gare più avvincenti della stagione in corso del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike non solo perché è stata combattuta ed incerta fino alla fine ma perché ha messo in rilievo quanto la scelta e la strategia legata agli pneumatici sia una componente fondamentale per una buona riuscita della gara.

Per Pirelli, fornitore unico di tutte le classi del Campionato per derivate dalla serie, la soddisfazione è ancora maggiore perché il gallese ha vinto usando proprio pneumatici intermedi DIABLO™ Wet che sono, anche per la loro natura, gomme poco utilizzate e quindi poco conosciute ed apprezzate dai piloti ma che, in condizioni di asfalto parzialmente bagnato o completamente bagnato ma che si sta asciugando, possono davvero fare la differenza. Proprio grazie a questa scelta Chaz Davies ha potuto effettuare tutta la gara senza fermarsi, come la maggior parte dei piloti, ai box per il cambio gomme.

Questo il commento di Giorgio Barbier, Direttore Attività Sportive di Pirelli Moto, al termine della gara: “Questa è stata la rivincita simbolica dei DIABLO™ Wet, ovvero dei nostri pneumatici intermedi che, viste le loro caratteristiche, vengono usati raramente ma che proprio nelle situazioni in cui potrebbero essere utilizzati, come quella di oggi, non vengono scelti perché poco conosciuti. Va comunque detto che non è mai facile scegliere gli pneumatici da montare quando l’asfalto è bagnato o il clima è incerto, oggi Davies ha fatto una scelta controtendenza puntando tutto su pneumatici intermedi, cosa che lo ha premiato. Rea, così come il suo compagno di squadra Sykes, ha invece fatto una scelta più conservativa ma, essendo primo in campionato, non ha giustamente voluto prendersi inutili rischi.”

Per quanto riguarda la cronaca di gara, come anticipato quasi tutti i piloti scelgono pneumatici da bagnato DIABLO™ Rain montando all’anteriore la nuova soluzione di sviluppo da bagnato. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) supera il compagno di squadra Rea che partiva dalla pole position già nel corso del primo giro. Nicky Hayden (Honda World Superbike Team) si ferma ai box al settimo giro ed apre la danza dei cambi gomme.

Nel corso dell’ottavo giro Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse) supera Rea soffiandogli il secondo posto e poi nel giro successivo sopravanza anche Sykes e si prende la testa della gara. Nel frattempo proseguono i rientri ai box per montare pneumatici da asciutto. Al nono giro è il turno dei piloti dell’Althea Racing Team.

Nel corso del decimo giro Lorenzo Savadori (IodaRacing Team) si porta in terza posizione con un sorpasso ai danni di Rea ma nel giro successivo il nordirlandese riconquista la posizione persa per poi essere superato nuovamente poco dopo. I due piloti del Kawasaki Racing Team rientrano al box insieme nel corso del dodicesimo giro per montare pneumatici da asciutto lasciando a Leon Camier la testa della gara, alle sue spalle Savadori e in terza posizione Davies.

Savadori supera Camier al sedicesimo giro diventando il nuovo leader della corsa ma poco dopo dal terzo posto emerge proprio Chaz Davies che, grazie alla scelta di montare pneumatici intermedi, non effettua alcun pit-stop ai box per il cambio gomme.

Al penultimo giro Michael Van Der Mark (Honda World Superbike Team) dal quinto posto sale al secondo mentre nel finale Tom Sykes conquista il gradino basso del podio. Chaz Davies, dopo una partenza non brillante che sembrava averlo rilegato in decima posizione, va a vincere Gara 1 con quasi dieci secondi di vantaggio sull’olandese della Honda e su Tom Sykes.

Per Chaz Davies questa è la prima vittoria in assoluto sul circuito francese di Nevers Magny-Cours e la sesta vittoria stagionale. Jonathan Rea, con il quarto posto, limita i danni e guadagna punti preziosi nella classifica del mondiale piloti che ora guida con 406 punti, 44 in più del compagno di squadra e 86 in più di Chaz Davies.





Classifica Gara 1:



1) Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati)

2) Michael Van Der Mark (Honda World Superbike Team)

3) Tom Sykes (Kawasaki Racing Team)

4) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team)

5) Lorenzo Savadori (IodaRacing Team)

6) Matthieu Lagrive (Pedercini Racing)

7) Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse)

8) Xavi Forés (Barni Racing Team)

9) Sylvain Guintoli (Pata Yamaha Official WorldSBK Team)

10) Alex De Angelis (IodaRacing Team)

::Pirelli - Comunicato Stampa::




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti   Versione stampabileStampa 
Notizia precedente
Germania - Risultati gara 2
Notizia successiva
Magny-Cours - Davies su Ducati fa doppietta