Sabato 21 Ottobre 2017 Home 
Assen - Poker per la casa di Akashi [30-04-17 19:09 by staff GoNBike.com] 

Poker per la casa di Akashi ad Assen con doppietta Rea-Sykes nel WorldSBK e vittoria in tutte le altre classi; i pneumatici di gamma Pirelli protagonisti della giornata

Il nordirlandese festeggia in bellezza le 200 partecipazioni nel Mondiale per derivate dalla serie, nel WorldSSP successo per Sofuoglu e nel WorldSSP300 per Deroue mentre nel Campionato Europeo Superstock 1000 trionfo di Razgatlioglu; la SC0 posteriore e la SC3 anteriore le slick più utilizzate in Gara 2
Assen (Paesi Bassi), 30 aprile 2017 – Dopo quella di ieri, Jonathan Rea e Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) nella giornata di oggi hanno regalato un’altra splendida doppietta nel WorldSBK alla casa di Akashi che ha da poco concluso un fantastico fine settimana sul circuito olandese di Assen realizzando uno splendido poker di vittorie avendo vinto in tutte e quattro le classi del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike. Successo del turco Kenan Sofuoglu (Kawasaki Puccetti Racing) nella gara del Campionato Mondiale FIM Supersport e dell’olandese Scott Deroue (MTM HS Kawasaki) nella nuova entry-class rappresentata dal Campionato Mondiale FIM Supersport 300. Kawasaki non rinuncia neppure al Campionato Europeo FIM Superstock 1000dove un altro pilota turco, in questo caso Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti Racing) ottiene il suo primo successo stagionale e completa il palmarès delle vittorie Kawasaki.

Partenza Gara 2 WorldSBK
Anche in Gara 2 del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike, il due volte Campione del Mondo ha confermato di voler chiudere quanto prima il Campionato avendo già vinto sette delle otto gare disputate. Rea ha voluto festeggiare così anche le sue 200 partecipazioni al Campionato per derivate dalla serie.
Il pilota del Kawasaki Racing Team ha dimostrato sangue freddo e ottime prestazioni per tutto il fine settimana e solo il compagno di squadra Tom Sykes e il ducatista Chaz Davies sono riusciti a dargli del filo da torcere.

Il bilancio del fine settimana è senz’altro positivo anche per Pirelli. In particolare, nella giornata di domenica, sono arrivate conferme importanti dalle soluzioni di gamma, ovvero da quei pneumatici regolarmente in vendita sul mercato ed acquistabili da tutti i motociclisti nel mondo. Nel WorldSBK all’anteriore l’opzione SC3, la più dura in assoluto della gamma DIABLO™ Superbike, è stata la più utilizzata in Gara 2, mentre al posteriore a dettare il ritmo è stata la SC0 di gamma. Trionfo delle soluzioni di gamma anche nel WorldSSP in cui la soluzione in mescola media SC1 è stata la più usata sia all’anteriore che al posteriore. Questo a dimostrazione dell’ottimo livello raggiunto dai pneumatici che compongo il carnet delle soluzioni di gamma.

Gara 2 purtroppo perde uno dei protagonisti di Gara 1, Marco Melandri, che al nono giro per una scivolata è costretto al ritiro. Nel frattempo Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) che, come da regolamento, in Gara 2 partiva dalla nona casella in griglia avendo terminato Gara 1 in prima posizione, ci mette poco per risalire la china e già nel corso del terzo giro guadagna la prima posizione. Dal quinto giro in poi lo raggiunge alla testa della gara il compagno di squadra Tom Sykes che gli resterà incollato alla ruota posteriore per tutta la corsa fino all’estremo tentativo finale di sorpasso proprio all’ultima curva prima della bandiera a scacchi. Tentativo che non gli sarà sufficiente a sopravanzare il due volte Campione del Mondo che riuscirà a tagliare il traguardo per primo con 25 millesimi di vantaggio su Sykes. Alle loro spalle, sul gradino basso del podio, Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) che, nonostante l’ottima prestazione, non riesce mai ad entrare in partita ed essere davvero pericoloso per i piloti del team Kawasaki.

Classifica WorldSBK Gara 2:

1) J. Rea (Kawasaki Racing Team)
2) T. Sykes (Kawasaki Racing Team)
3) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati)
4) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team)
5) A. Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team)
6) L. Camier (MV Agusta Reparto Corse)
7) J. Torres (Althea BMW Racing Team)
8) E. Laverty (Milwaukee Aprilia)
9) N.Hayden (Red Bull Honda World Superbike Team)
10) S. Bradl (Red Bull Honda World Superbike Team)
11) R. Ramos (Team Kawasaki GoEleven)
12) L. Mercado (IODARacing)
13) X. Forés (BARNI Racing Team)
14) R. Krummenacher (Kawasaki Puccetti Racing)
15) A. De Angelis (Pedercini Racing SC-Project)
16) A. Badovini (Grillini Racing Team)
17) R. De Rosa (Althea BMW Racing Team)
18) O. Jezek (Grillini Racing Team)
RT) L. Savadori (Milwaukee Aprilia)
RT) R. Russo (Guandalini Racing)
RT) M. Melandri (Aruba.it Racing – Ducati)

Podio Gara 2 WorldSBK

Alle ore 11.30 locali ha preso il via la quarta gara stagionale del Campionato Mondiale FIM Supersport, con diciotto giri da percorrere per un totale di 81,756 chilometri. Kenan Sofuoglu (Kawasaki Puccetti Racing) parte dalla prima casella dopo aver ottenuto la pole position nella giornata di sabato. Alle sue spalle in griglia Patrick Jacobsen (MV Agusta Reparto Corse) e Michael Canducci (Puccetti Racing Junior Team FMI).
Il pilota turco della casa di Akashi parte in fuga e domina la corsa dall’inizio alla fine andando a tagliare il traguardo per primo senza intralci. Molto acceso, invece, il duello per il secondo posto tra i francesi Lucas Mahias (GRT Yamaha Official WorldSSP team) e Jules Cluzel (CIA Landford Insurance Honda) e l’italiano Federico Caricasulo (GRT Yamaha Official WorldSSP team).
Alla fine sarà Mahias ad avere la meglio e a tagliare il traguardo in seconda posizione alle spalle di Sofuoglu con un vantaggio di cinque decimi su Jules Cluzel, terzo sotto la bandiera a scacchi.

Classifica WorldSSP:

1) K. Sofuoglu (Kawasaki Puccetti Racing)
2) L. Mahias (GRT Yamaha Official WorldSSP team)
3) J. Cluzel (CIA Landford Insurance Honda)
4) P. Jacobsen (MV Agusta Reparto Corse)
5) S. Morais (Kallio Racing)
6) F. Caricasulo (GRT Yamaha Official WorldSSP team)
7) M. Canducci (Puccetti Racing Junior Team FMI)
8) L. Stapleford (Profile Racing)
9) C. Gamarino (BARDAHL EVAN BROS. Honda Racing)
10) R. Hartog (Team Hartog - Jenik - Against Cancer)
11) K. Smith (GEMAR Team Lorini)
12) K. Ryde (Kawasaki Puccetti Racing)
13) H. Soomer (WILSport Racedays)
14) A. West (EAB West Racing)
15) R. Rolfo (Team Factory Vamag)
16) N. Tuuli (Kallio Racing)
17) G. Rea (Team Kawasaki Go Eleven)
18) A. Zaccone (MV Agusta Reparto Corse)
19) N. Calero (Orelac Racing VerdNatura)
20) R. Mulhauser (CIA Landlord Insurance Honda)
21) H. Okubo (CIA Landlord Insurance Honda)
22) V. Van Der Valk (Team SWPN)
23) J. Van Sikkelerus (MVR Racing)
24) P. Sebestyén (SSP Hungary by Pedercini Racing)
25) C. London (RSV Phoenix Suzuki)
RT) J. Cretaro (RSV Phoenix Suzuki)
RT) K. Watanabe (Team Kawasaki Go Eleven)
RT) L. Epis (Response RE Racing)
RT) D. Pizzoli (Race Department ATK#25)
RT) Z. Khairuddin (Orelac Racing VerdNatura)
RT) H. Kunikawa (CIA Landlord Insurance Honda)
RT) S. Hill (Profile Racing)

Podio WorldSSP
Dopo le gare del classi maggiori si sono svolte quelle della neonata Supersport300 e del Campionato Europeo FIM Superstock 1000.
Il ventunenne olandese Scott Deroue (MTM HS Kawasaki), dopo aver trionfato nella prima gara di stagione a Motorland Aragón, si è ripetuto anche nella gara di casa davanti al suo pubblico, tagliando il traguardo per primo davanti al connazionale Gleen Van Straalen (Vos - TKR Racing) e all’italiano Alfonso Coppola (SK Racing).
Infine nel Campionato per moto stock altra vittoria per Kawasaki conseguita da Toprak Razgatlioglu del team Kawasaki Puccetti Racing. Il turco ha tagliato il traguardo davanti all’italiano Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Junior Team) e al francese Florian Marino (Pata Yamaha Official STK1000 Team).


Le soluzioni Pirelli scelte dai piloti per WorldSBK Gara 2 e WorldSSP:

In Gara 2 del WorldSBK, grazie anche a temperature dell’asfalto superiori di quasi 10° C rispetto a Gara 1, sono aumentati i piloti che hanno scelto un pneumatico posteriore morbida e, allo stesso, all’anteriore sono aumentate le preferenze accordate alla soluzione più dura della gamma.
All’anteriore la SC3 di gamma (opzione E) è stata scelta da 13 dei 21 piloti schierati in griglia, le preferenze degli altri piloti si sono più o meno equamente suddivise tra le restanti quattro soluzioni disponibili. Ad utilizzare la SC3 di gamma sono stati, tra gli altri, Forés, Ramos, Laverty, Mercado, Melandri, Sykes, Davies e Van Der Mark con il compagno di squadra Lowes. Ad optare per la SC1 di sviluppo V0952 (opzione C) è stato invece il Campione del Mondo in carica.
Per quanto riguarda il posteriore, 13 piloti hanno utilizzato la SC0 di gamma (opzione A), ovvero la soluzione più morbida mentre gli altri hanno scelto tra le due SC1 di sviluppo a disposizione.

Pneumatici selezionati in griglia per Gara 2 WorldSBK

Nel WorldSSP i pneumatici di gara sono stati quelli in mescola SC1 di gamma sia all’anteriore che al posteriore. A scegliere questo pneumatico per l’anteriore (opzione A) sono stati tutti i piloti ad eccezione di Kyle Ryde che ha preferito gommare la propria Kawasaki con la SC2 di gamma (opzione B).
Per il posteriore 22 piloti su 32 hanno scelto la SC1 di gamma (opzione A)mentre i restanti 10 piloti le hanno preferito la SC1 di sviluppo V1201 (opzione B). Nessun pilota ha invece scelto la SC1 di sviluppo U0563 (opzione C).

Pneumatici selezionati sulla griglia della gara WorldSSP
Le statistiche Pirelli per WorldSBK Gara 2:

• Vincitore del PIRELLI BEST LAP AWARD: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team),in 1'35.579 al 6° giro

• Soluzione anteriore più utilizzata: SC3 di gamma (13 su 21 piloti)

• Soluzione posteriore più utilizzata: SC0 di gamma (13 su 21 piloti)

• Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Superbike in gara: 294,8 km/h, realizzata da Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) al 2° giro

• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe WorldSBK: 7 anteriori e 7 posteriori

• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota WorldSBK 82, 44 anteriori + 38 posteriori

• Temperatura aria: 16° C

• Temperatura asfalto: 27° C


Le statistiche Pirelli per la WorldSSP:

• Vincitore del PIRELLI BEST LAP AWARD: Kenan Sofuoglu (Kawasaki Puccetti Racing), in 1'39.057 al 3° giro

• Soluzione anteriore più utilizzata: SC1 di gamma (31 su 32 piloti)

• Soluzione posteriore più utilizzata: SC1 di gamma (22 su 32 piloti)

• Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Supercorsa in gara: 258,9 km/h, realizzata da Sheridan Morais (Kallio Racing) al 15° giro

• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe WorldSSP: 4 anteriori e 5 posteriori

• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota WorldSSP: 45, 20 anteriori + 25 posteriori

• Temperatura aria: 14° C

• Temperatura asfalto: 20° C

::Pirelli - Comunicato Stampa::




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti   Versione stampabileStampa 
Notizia precedente
Assen - Doppietta Kawasaki in gara 1
Notizia successiva
Imola - In Gara 1 vittoria per Chaz Davies