Mercoledì 18 Sett 2019 Home 
VeronaFiere-Cosmobike e Giro d'Italia [31-05-19 13:09 by staff GoNBike.com] 

VERONAFIERE-COSMOBIKE SHOW E GIRO D’ITALIA, MATRIMONIO DI PASSIONE

PARTE DAL QUARTIERE ESPOSITIVO E ARRIVA IN ARENA,
L’ULTIMA TAPPA DELLA 102ª EDIZIONE

Verona, 31 maggio 2019 - Una storia che continua, quella del Giro d’Italia a Verona che ospita come nel 1981, nel 1984 e nel 2010, dove hanno trionfato rispettivamente tre italiani – Battaglin, Moser e Basso – l’atto conclusivo della corsa rosa. Domenica 2 giugno, Festa della Repubblica, con partenza dal quartiere espositivo di Veronafiere e arrivo nell’Arena di Verona, in un anfiteatro romano unico al mondo saranno incoronati il vincitore della tappa e con la Maglia Rosa il vincitore del 102° Giro d’Italia.

Sono quasi 17 i chilometri di circuito cittadino che prende il via dalla Fiera di Verona fortemente coinvolta da ogni punto di vista nell’organizzazione della tappa finale del Giro d’Italia 2019 e nella valorizzazione del territorio, insieme ai partner Camera di Commercio di Verona e Funivia di Malcesine.

Il giorno della gara, all’esterno del Palaexpo di Veronafiere, apre alle 10.20 il villaggio delle due ruote mentre all’interno del quartiere fieristico (ingresso libero) si potranno visitare i paddock delle squadre ed assistere al riscaldamento dei ciclisti. Sono attesi circa 20 mila appassionati e tifosi che potranno vivere un’esperienza unica. Per quanti arriveranno in auto è disponibile il parcheggio P3 al costo di 5 euro al giorno (ingresso su Viale del Lavoro) e un bus navetta gratuito di collegamento con il centro di Verona.

«Verona diventa capitale della bicicletta grazie anche all’esperienza di Veronafiere come organizzatore di eventi “passion driven” quali CosmoBike Show che quest’anno ha inaugurato la stagione ciclistica, insieme a tutti i suoi protagonisti, in collaborazione con RCS Sport e La Gazzetta dello Sport con cui stiamo già progettando l’edizione 2020», sottolinea Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere.

CosmoBike Show (Veronafiere, 15/16 febbraio, 2020 www.cosmobikeshow.com) oggi si pone sempre di più come il festival nazionale della bicicletta dedicato agli appassionati e punta a bissare l’anno prossimo le 32mila presenze dell’ultima edizione.

«Dove c’è ciclismo, c’è la Gazzetta dello Sport e la collaborazione con Veronafiere ci fa molto piacere – dice Pier Bergonzi, vicedirettore de La Gazzetta dello Sport – perché credo che il futuro di questi eventi espositivi siano i contenuti per un format che permette di vedere le novità tecnologiche ed ascoltare i campioni entrando di più nel merito di tanti aspetti che hanno come matrice comune la passione per la bici».

L’edizione 2019 ha presentato un format totalmente innovativo con più di 40 eventi e talk show, permettendo agli appassionati di ciclismo di incontrare i campioni del passato e del presente: da Battaglin, Moser, Basso, a Baldini, Adorni, Gimondi, Saronni, Argentin, Bugno e Cipollini.

O ancora, ha permesso di scoprire in anteprima i dettagli proprio delle tappe venete del 102° Giro d’Italia e dei suoi protagonisti.
Storie di gare e atleti che si sono incrociate a Verona con quelle di aziende leader del settore come Bianchi, Scott, Pinarello, Maglificio Valcismon, Selle Italia e altri 180 marchi presenti nei due padiglioni espositivi. Iniziative, incontri, eventi, storie di aziende e di campioni che torneranno in modo ancora più amplificato il 15 e 16 febbraio 2020.

Tutto questo a sottolineare ed a confermare il ruolo di Verona e di Veronafiere quale capitale italiana delle due ruote a pedali.

::Veronafiere - Comunicato Stampa::




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti   Versione stampabileStampa 
Notizia precedente
A Cima la tappa 18. Ackermann in ciclamino
Notizia successiva
Chaves ha vinto la tappa 19. Carapaz in rosa