Domenica 25 Agosto 2019 Home 
Motor Bike Expo - Presentata l'edizione 2013 [15-01-13 20:10 by staff GoNBike.com] 

Dal 18 al 20 gennaio, 5.a edizione a Veronafiere
Il Motor Bike Expo 2013 si presenta
Produzione, custom, sport, turismo, mondo della moto

Sette padiglioni, per un totale di 73.000 metri quadrati di esposizione al coperto; 35.000 metri quadrati di aree esterne destinate a gare ed esibizioni; oltre 750 marchi rappresentati, provenienti dai cinque continenti; pronto a superare in tre giorni i 130.000 visitatori dell’ultima edizione.

Questa, in cifre, la carta d’identità del Motor Bike Expo 2013, il salone della moto pensato per gli appassionati più puri, che aprirà i battenti venerdì 18 gennaio e andrà avanti fino a domenica 20 con orario 9.00 – 19.00.

La manifestazione è stata presentata da Ettore Riello, Presidente di Veronafiere, dal Direttore Generale Giovanni Mantovani e da Francesco Agnoletto, con Paola Somma ideatore ed organizzatore del Motor Bike Expo.

“Tra gli obiettivi di Veronafiere c’è la valorizzazione di quei segmenti importanti dell’industria manifatturiera italiana, rappresentata a Motor Bike Expo sia dalle aziende produttrici di moto sia da quelle di accessori” ha detto Riello.
“A questa rassegna, leader europea, con numeri e presenze di espositori e visitatori in costante crescita, partecipano oltre alle grandi case, le realtà artigianali e di nicchia, autentici atelier della meccanica e del design, che propongono prodotti sempre più raffinati nell’estetica ed evoluti nella concezione tecnica” ha aggiunto il Presidente di Veronafiere.

“Quest’anno apriamo in anticipo il quartiere fieristico, registrando un record storico sul calendario abituale – ha affermato il Direttore Generale di Veronafiere –, con una manifestazione dedicata al consumatore finale che sarà seguita nel calendario di Veronafiere dalla presentazione a Roma di un importante progetto sull’efficienza energetica, in programma a Verona ad ottobre”.
“Attraverso il Motor Bike Expo – ha proseguito Mantovani – puntiamo ad un rafforzamento di settori altamente strategici, come il turismo, con un’iniziativa come Motor Bike Travel, il più grande appuntamento italiano dedicato ai viaggi in moto in cui vengono presentate le proposte di tour operator, Regioni, tra cui il Veneto e la Lombardia, enti turistici e consorzi di promozione territoriale italiani ed esteri”.

Francesco Agnoletto ha evidenziato l’aspetto festoso della manifestazione che, più che un salone, è una grande occasione di ritrovo tra motociclisti e di incontro con gli espositori grazie ad una formula che rende il pubblico protagonista dell’expo e non semplice visitatore.

L’organizzatore ho sottolineato la conferma dei sette padiglioni di esposizione al coperto di cui uno occupato da un grande mercato delle moto usate in un’area più “disimpegnata” che ospiterà anche l’American Village, Expo & show.

Idealmente il Motor Bike Expo si può dividere in cinque aree tematiche che si integrano però tra loro e continuano a dialogare nel linguaggio delle due ruote, offrendo una panoramica a 360° del mondo del motociclismo.

E’ questo uno dei pregi più apprezzati dalla massa degli aficionados che sanno di poter trovare la grande produzione di serie; il meglio del mondo custom e delle personalizzazioni; una vera e propria sezione specializzata, dedicata al turismo ed ai viaggi in moto; una sorta di “Paradiso” dello sport, con i protagonisti del mondo delle competizioni, e, infine, tutto quello che ruota intorno al mondo della moto, dalla sicurezza stradale al volontariato, dalle istituzioni al collezionismo, e che a Veronafiere trova una “casa” e occasioni di confronto e reciproca conoscenza.

Ospiti della conferenza stampa il patron della Axiver Tony Mori, che ha illustrato le caratteristiche della gara di enduro indoor extreme che si disputerà sabato e domenica nell’area esterna C/D con la partecipazione di 64 piloti, di cui 32 adulti e 32 ragazzi di età compresa tra gli 8 e i 14 anni; Alessandro Pisani, coordinatore delle esibizioni e degli spettacoli, che ha spiegato che l’area A sarà dedicata al trial indoor e acrobatico mentre protagonisti dell’area B saranno gli scooter del Vespa Club Verona VR37100 ed il funambolo Nicola l’Impennatore, e Plinio Romagna, che ha illustrato la duplice qualità del motor Bike Travel, da un lato primo test dell’anno per gli operatori turistici e dall’altro “borsa” dei viaggi in moto grazie all’incontro tra la domanda (gli inviati dei moto club specializzati) e l’offerta (istituzioni, consorzi e enti di promozione, strutture ricettive).

E’ intervenuto anche Giorgio Sandi, patron di Headbanger Motorcycles, company italiana che produce in piccola serie moto di tradizione americana, semplici (a carburatori, senza elettronica) ma filtrate attraverso il raffinato gusto italiano. Sandi ha esposto nella sala che ha ospitato la conferenza due esemplari della sua gamma, una Hollister e una Gypsy Soul, ed ha annunciato per venerdì alle 17.30 la presentazione di un nuovo modello, tenuto in serbo appositamente per il Motor Bike Expo.

Hanno fatto bella mostra di sé in occasione dell’incontro anche tre moto Suzuki (una GSR 750, una GSX-R 1000 e una GSX 1250F) e due custom, la Flashback, su base Ducati, del veronese Mr. Martini, e la Too Much della TRP Italian Factory di Pietro Figini.

Tra le novità annunciate in conferenza stampa, anche la presenza istituzionale dell’Aeronautica Militare che, al pad. 4, porterà un emozionante simulatore di volo – a disposizione dei visitatori –, le attrezzature utilizzate per la prevenzione dei rischi di tipo chimico, biologico, radiologico e nucleare, ed una moto storica in servizio all’arma, una Gilera TG 200 completamente restaurata.

Da quest’anno il Motor Bike Expo diffonderà le sue vibrazioni nell’etere attraverso una prestigiosa ed ascoltatissima “voce”. Virgin Radio, il fenomeno radiofonico italiano del terzo millennio, sarà infatti media partner dell’evento. Si celebra così l’incontro tra la kermesse motociclistica- e la radio più autenticamente rock del panorama nazionale.

Per quanto riguarda la grande produzione di serie, partecipano sia le grandi case sia le realtà artigianali e di nicchia, autentici atelier della meccanica e del design, che scelgono Verona ed il contatto più “caldo” e diretto con il pubblico degli appassionati per presentare le proprie novità, anche in anteprima.
Le case presenti sono Bimota, Ducati, Harley-Davidson, Headbanger, Honda, Kawasaki, Pelpi International/Over, Peugeot, Quadro, Suzuki, Ural, Yamaha, Zaeta.
Anche il segmento abbigliamento, componenti e accessori risulta particolarmente qualificato e prestigioso.
Ci sono aziende di primissimo livello che hanno privilegiato Verona ed il Motor Bike Expo rispetto ad altre fiere, anche istituzionali.
Tra i marchi, da citare, oltre al colosso Pirelli, anche Arrow Special Parts (impianti di scarico), GIVI (borse moto, caschi etc.), Nolan (caschi), UfoPlast (accessori per moto, abbigliamento tecnico e sportivo).

Da sottolineare che il Motor Bike Expo 2013 accoglie inoltre un inedito incontro tra il mondo dell’auto e quello della moto reso possibile da Motoquality, l’azienda che – tra l’altro – distribuisce in esclusiva in Italia l’abbigliamento tecnico Arlen Ness, uno dei top brand mondiali per design e qualità.
Presso lo stand di MQ sarà infatta presentata in anteprima mondiale una Peugeot RCZ 1.6 THP 200cv, grintosa coupé della casa francese, personalizzata secondo i canoni stilistici tipici della produzione Arlen Ness.

Per quanto riguarda il settore custom e personalizzazioni Il Motor Bike Expo si conferma come il più vasto e importante salone europeo di questo particolare segmento e come uno dei principali appuntamenti internazionali. Gli specialisti dei cinque continenti guardano a Verona come ad un fondamentale punto di riferimento a livello mondiale e il pubblico lo preferisce perché solo questo evento consente di ammirare dal vivo prodotti originali e spesso inediti. Per l’edizione 2013 saranno presenti tutte le più importanti firme mondiali, con le loro straordinarie realizzazioni, e la scuola italiana che, grazie alla creatività e al rigore tecnico dei suoi esponenti, occupa ormai un ruolo di primissimo piano nel panorama internazionale.
Il Motor Bike Expo ospiterà il contest internazionale di Custom Chrome, unica tappa italiana; il Magazine Award, organizzato direttamente dallo staff di MBE, che vede come giuria gli inviati delle più importanti riviste mondiali del settore, e quello promosso dal magazine specializzato Low Ride. A questi si aggiunge quello indetto dalla Federazione Italiana Customizer, in collaborazione con la IMBBA (International Master Bike Builders Association), che premierà con attestati e riconoscimenti alcune special esposte negli stand.

Il panorama sportivo è talmente ricco da segnare un nuovo primato per il Motor Bike Expo. A creare un clima di grande attesa sono una serie di eventi eccezionali, a cominciare dalla presentazione del Team Honda Pata World Superbike, il team satellite della casa alata, gestito da Ten Kate Racing (sabato 19 gennaio, ore 15.00, Meeting Point). Protagonisti dell’evento saranno i piloti Jonathan Rea e Leon Haslam, al via nella Superbike, e Lorenzo Zanetti e Michael Van Der Mark, schierati nel mondiale della 600 Super Sport, e le nuove moto, le CBR1000RR e CBR600RR.
Di assoluto rilievo anche la presenza del Team Go&Fun Honda Gresini che ricostruirà l’atmosfera della MotoGP portando in scena il proprio box con due show bike ed il camion officina.
In questo clima di festa dello sport, nelle giornate di venerdì e sabato il pubblico potrà incontrare la punta di diamante del team, il pilota spagnolo Alvaro Bautista, salito sul podio della MotoGP nel 2012 a Misano ed a Motegi, che venerdì e sabato firmerà autografi e poserà per le foto di rito con i suoi fans.
Ma il Motor Bike Expo dedica attenzione e offre grande visibilità anche allo sport per i giovani, con la presentazione dell’attività di Metrakit-Rossocromo, un marchio che produce moto di altissima qualità per il primo approccio con le gare di velocità, e all’attività per gli amatori che aderiscono alla Rehm Race Days, la formula dei meeting velocistici per non professionisti, articolata ogni anno su quindici appuntamenti sulle più importanti piste europee, che festeggia a Verona gli oltre venti anni di attività chiamando a raccolta i circa 13.000 “piloti” che in due decenni hanno, almeno una volta, preso parte ad un evento-Rehm.

Come detto, per la prima volta, poi, nelle aree esterne del quartiere fieristico, si disputerà una gara vera e propria di enduro indoor, organizzata da Axiver, azienda veneta promotrice dell’intera attività enduristica in Italia, a cui parteciperanno sia alcuni grandi interpreti di questa specialità sia i giovanissimi del mini-enduro, alle prese con un percorso appositamente concepito per loro e con una grande platea come quella del Motor Bike Expo.
Nutritissima, infine, la serie delle premiazioni dei campionati 2012 e delle presentazioni dei tornei 2013, prima tra tutte quella del CIV, il Campionato Italiano Velocità organizzato da Federmoto.

Per il terzo anno si conferma il Motor Bike Travel, il salone del turismo in moto, che offre una completa panoramica su viaggi, opportunità di movimento, strutture ricettive, offerte su misura per chi ama le vacanze su due ruote.
Oltre 100 i marchi presenti al MBT 2013 che rappresenta l’unica opportunità di incontro in Italia tra mete di viaggio, motociclisti e organizzatori di eventi turistici specializzati.
L’iniziativa, che coinvolge i responsabili del settore dei principali Moto Club italiani, diventa quindi una sorta di “borsa” del turismo in moto, un’occasione di incontro e confronto tra la domanda, stimata in almeno 200.000 utenti, e l’offerta, rappresentata da Regioni (sono presenti il Veneto e la Lombardia), consorzi e aziende per il turismo, singole strutture.
Attraverso sondaggi e concorsi anche quest’anno il Motor Bike Travel disegnerà il profilo del mototurista, con le sue abitudini ed aspettative e individuerà le mete preferite dai viaggiatori, offrendo a questo importante comparto economico preziosi elementi di conoscenza.

Il “Motor Bike Eventi” è anzitutto il contenitore che accoglie il mondo dell’associazionismo e del volontariato, che in nessun altro evento nazionale trova altrettanta attenzione e possibilità di riconoscersi e farsi conoscere dal grande pubblico.
Il cosiddetto “terzo settore”, che grazie alla moto (o con la moto) esprime solidarietà in Italia e nel mondo, è rappresentato al Motor Bike Expo dalla Fondazione Simoncelli, intitolata al pilota tragicamente scomparso in gara ad ottobre 2011, da Medici senza Frontiere, dall’AMI (Associazione Motociclisti Incolumi), da Energia e Sorrisi, dal Team Marco Polo e da B.A.C.A (Biker Against Child Abuse) ovvero Motociclisti contro l’abuso sui bambini.
Tra le altre curiosità e attività, non etichettabili nelle altre categorie, da segnalare il Vespa Club di Verona che porterà in mostra i propri scooter d’epoca, perfettamente restaurati e funzionanti, e mostrerà le grandi possibilità di spettacolo che questi storici veicoli, nati per un uso utilitario, sanno offrire.

::Motor Bike Expo - Comunicato Stampa::




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti   Versione stampabileStampa 
Notizia precedente
Motor Bike Expo - Alvaro Bautista protagonista
Notizia successiva
Motor Bike Expo - Pirelli Night Dragon