Martedì 17 Ottobre 2017 Home 
Motodays - Roma capitale delle due ruote [02-03-17 08:59 by staff GoNBike.com] 

MOTODAYS: ROMA CAPITALE DELLE DUE RUOTE

Presentata nel Palazzo del CONI la nona edizione di Motodays, il Salone della Moto e dello Scooter in Fiera Roma - «Roma, con circa 700.000 moto e scooter, è la città europea con il maggior numero veicoli a due ruote motorizzate», dice Pietro Piccinetti, amministratore unico di Fiera Roma. «Do appuntamento a tutti gli appassionati il 9 marzo: io ci sarò!» annuncia Jimmy Ghione
* * *
La nona edizione di Motodays è ai nastri di partenza: il Salone si svolgerà in Fiera Roma dal 9 al 12 marzo e la presentazione alla stampa si è tenuta questa mattina nell’Auditorium del Palazzo del CONI, in Viale Tiziano a Roma, alla presenza dell’Amministratore Unico di Fiera Roma Pietro Piccinetti e del Presidente della Federazione Motociclistica Italiana Giovanni Copioli. Ospite d’eccezione Jimmy Ghione: l’inviato di Striscia la Notizia, infatti, è notoriamente un appassionato delle due ruote motorizzate.
PICCINETTI E IL RILANCIO DI FIERA ROMA
«Motodays si svolge alle porte della primavera, il momento in cui tanti appassionati si guardano intorno per scegliere una moto. Che a Motodays possono anche provare», ha detto l’ing. Pietro Piccinetti, Amministratore Unico di Fiera Roma. «Motodays è anche il solo Salone della Moto a dedicare tanto spazio agli show nelle aree esterne, soprattutto con il freestyle che è una nostra prerogativa. Quest’anno avremo anche l’ovale del dirt-track e una scuola per imparare l’arte dei traversi, l’hobby preferito da Valentino Rossi. E per i cultori della storia, Motodays è l’unico Salone generalista ad ospitare ogni anno una mostra a tema dedicata al Vintage, e che quest’anno è riservata alle “maxi” degli anni Settanta».
L’ing. Piccinetti ha poi parlato del rilancio di Fiera Roma.
«Abbiamo intrapreso una strategia che punta a consolidare le nostre manifestazioni come Motodays, che è organizzata e gestita da Fiera Roma, aggiungendone altre. Il piano industriale prevede che passiamo dal 25% al 70% di manifestazioni nostre oltre a quelle ospitate.
« Con Motodays puntiamo a diventare il punto di riferimento come bacino del Mediterraneo. «Roma, con circa 700.000 moto e scooter, è la città europea con il maggior numero di veicoli a due ruote motorizzate e fino a Motodays tutto il Centro-Sud non aveva il suo salone di riferimento.
MotoDays è stata inaugurata 9 anni fa, proprio quando è iniziata la crisi del settore, ma i numeri della manifestazione sono sempre andati in controtendenza e lo scorso anno abbiamo sfiorato i 150.000 visitatori».
Positivo il bilancio dell’ing. Piccinetti a dieci mesi dal suo insediamento.
«Fiera Roma ha organizzato e ospitato manifestazioni importanti, come ESC, il più grande congresso di cardiologia al mondo, con oltre 160 milioni di impatto sul Roma e il suo territorio e l'IRAN Country Presentation, la prima manifestazione ufficiale iraniana fuori dall’Iran dal 1979: un grande successo politico ed economico. Ci siamo posti a servizio di Roma, e del Paese, come strumento importante per promuovere l'economia e persino le relazioni geopolitiche tra Stati, sviluppando un piano industriale creato su misura per Roma».
Il sostegno dei Soci.
«Certo, affinché una fiera sia forte e rilevante, gli shareholders devono essere vicini e ho trovato in tutti una grande voglia di esserci, in primis Camera di Commercio, che è il nostro principale azionista, Regione e Unindustria».
L’ing. Piccinetti ha infine rivelato la sua passione per la moto.
«Sono motociclista da quando avevo 14 anni e mio padre mi regalò un Vespino 50. Da allora ho avuto una serie di moto: Laverda, BSA, Motobi, Triumph, Honda, con le quali ho girato in tutta Europa. Oggi ho una Harley-Davidson 1200. Ho capito tardi che Harley-Davidson è anche uno stile di vita, più riflessivo e compassato. Quando non sono a Roma, vivo in provincia di Treviso, ad Asolo, e con la moto faccio ancora tanti giri in montagna: mi piace andare a scoprire i luoghi della guerra del ’15-’18, sul Monte Grappa dove con la macchina è impossibile arrivare».

JIMMY GHIONE HARLEYSTA
«Adesso corro in macchina, la mia prima passione per i motori è quella per le due ruote», ha dichiarato Jimmy Ghione, il popolare inviato di Striscia la Notizia che non ha voluto mancare alla conferenza stampa di presentazione di Motodays e ha annunciato la sua presenza per il taglio del nastro del Salone, giovedì 9 marzo. «Questa nuova edizione si prospetta ricca di novità e io ci sarò. Sono un Harleyista ma mi piacciono tutti i tipi di moto e credo che un Salone come Motodays sia un’opportunità da non lasciarsi sfuggire», ha detto Ghione.

::MotoDays - Comunicato Stampa::




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti   Versione stampabileStampa 
Notizia precedente
WD-40 sponsor della Granfondo del Po
Notizia successiva
5000 alla Gran Fondo Strade Bianche