Mercoledì 16 Ottobre 2019 Home 
In Belgio nasce una nuova associazione [25-06-19 08:48 by staff GoNBike.com] 

BPCA. IN BELGIO NASCE UNA NUOVA ASSOCIAZIONE DEI CORRIDORI

Questa settimana l'Associazione Internazionale dei Corridori incontrerà i ciclisti belgi della massima categoria. Sabato 29 giugno, alla vigilia del Campionato Nazionale in linea, i rappresentanti del CPA esporranno agli atleti il progetto di una nuova associazione nazionale che li rappresenti sul territorio, proprio come richiesto da molti di loro, dal nome Belgian Professional Cycling Association (BPCA).

Gianni Bugno invita i corridori all’incontro che si terrà all’Holiday Inn Expo Gand (Maaltekouter 3, 9051 Gand) dalle 14 alle 15. «Dopo l’uscita di Sporta ci siamo attivati per garantire la rappresentatività all’interno del CPA dei corridori belgi e dare vita a livello nazionale ad una associazione forte e indipendente. Per raggiungere questo obiettivo ci sta dando una grande mano l’ex professionista Staf Scheirlinckx, che per noi quest’anno ha già svolto il ruolo di delegato alle corse per il protocollo condizioni climatiche estreme e ha aiutato diversi corridori a risolvere svariate problematiche. Si sta dando molto da fare per il bene dei suoi colleghi e connazionali, per questo lo ringrazio e gli auguro buon lavoro» commenta il presidente del CPA.

L’incontro rappresenterà un primo passo per la costituzione dell’associazione belga dei corridori. Le associazioni nazionali riunite nel CPA sono fondamentali per sviluppare l’attività a livello locale ed essere vicine ai corridori. Avere un referente valido che si confronti con il sindacato internazionale e si faccia portavoce dei ciclisti del proprio paese è fondamentale perché il CPA faccia valere con l’UCI, le squadre, gli organizzatori e gli altri enti che compongono il mondo delle due ruote le posizioni del gruppo su tutti i temi di interesse.

«I corridori, dai nomi più noti a quelli che corrono in squadre minori, ci hanno chiesto di attivarci in questo senso, lo abbiamo fatto molto volentieri. Ora mi aspetto una loro importante partecipazione, il CPA è l’unico ente che può tutelarli per davvero visto che lavora a pieno titolo per loro, senza scopo di lucro né conflitti di interesse. Siamo pronti a rispondere alle loro domande e a eventuali dubbi, questo meeting serve proprio a questo. Vogliamo iniziare insieme un cammino che ci regalerà tante soddisfazioni» conclude Bugno, che con il suo staff in questi mesi sta svolgendo un lavoro analogo in Inghilterra, Australia, Polonia e Germania.

::CPACycling - Comunicato Stampa::




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti   Versione stampabileStampa 
Notizia precedente
Zdenek Stybar agrees two-year contract extension
Notizia successiva
Deceuninck – Quick-Step to the National Championships