Giovedì 17 Agosto 2017 Home 
Trofeo Amatori - Ultimo round al Mugello [01-10-16 20:56 by staff GoNBike.com] 

Gare del sabato a Perrone (600 Base), Ticini (600 Avanzata) e Porcelli (1000 Base)
ULTIMO ROUND AL MUGELLO PER IL TROFEO ITALIANO AMATORI 2016
Chiesura primo campione dell’anno, nella 1000 Base. Altri cinque titoli in gioco
Pole position per Cini (600 Pro), Zambelli (1000 Avanzata) e Napoli (1000 Pro)

In allegato, nelle immagini free copyright di Marco Fattori, Perrone, Ticini, Porcelli e Chiesura, protagonisti del sabato al Mugello

Va in scena al Mugello la sesta ed ultima prova del Trofeo Italiano Amatori 2016 con due gare che si sono disputate il sabato pomeriggio e nelle quali si sono imposti Riccardo Perrone (Yamaha) nella classe 600 Base, Guido Ticini (Yamaha) nella classe 600 Avanzata e Fabio Porcelli nella classe 1000 Base.
Grazie al secondo posto ottenuto nella 1000 Base, il quarantenne veneto Roberto Chiesura (Kawasaki) si è aggiudicato il titolo con una gara d’anticipo, mentre tutte le altre categorie si decideranno domenica in occasione dell’ultimo round stagionale.
A conquistare le pole position sono stati, oltre alla wild card Thomas Gibertoni (Kawasaki, 600 Base, 2’02”2), a Marco D’Ettorre (600 Avanzata, Honda, 1’59.7) e a Francesco Rigo (Ducati, 1000 Base, 2’00”7), anche l’altra wild card Samuele Cini (Yamaha, 600 Pro, 1’57.7), Manuele Zambelli (BMW, 1000 Avanzata, 1’58.8) e Federico Napoli (BMW, 1000 Pro, 1’56.081).

Classe 600 Base/Avanzata – Gara 1
Un indomito Guido Ticini si aggiudica la gara del sabato della 600 Base/Avanzata svoltasi solo su sette dei dieci giri previsti, a causa della bandiera rossa per la innocua caduta di un pilota delle retrovie; il gentleman driver umbro bissa così la vittoria già ottenuta al Mugello ad agosto e tiene aperto il campionato fino all’epilogo di domenica.
Ticini parte bene allo start, così come tutti i piloti della prima fila, formata oltre che da Ticini anche da Fabio Giusti (Yamaha) e dal poleman Marco D’Ettorre (Honda).
Si capisce subito che a giocarsi la vittoria sarà questo terzetto, perché già al primo passaggio – che vede Giusti condurre le danze – il vantaggio sui rivali è abbastanza marcato. Il gruppo degli inseguitori è guidato da Roberto Bernardi (Yamaha) che ha indovinato un avvio perfetto, tanto da risalire dalla decima alla quarta posizione, con il riminese ci sono anche Jonathan Caggiano e Giorgio Cannone, entrambi su Yamaha e il portacolori Honda Gianluca Chiavari che però uscirà di scena al terzo giro. Per le prime tre tornate sul traguardo transita al comando Giusti, ma le posizioni variano di continuo con i tre che si scambiano più volte l’ordine di classifica. A metà gara è Ticini a fermare per primo la fotocellula, ma il suo vantaggio è veramente esiguo, tanto che alla tornata successiva è ancora Giusti a menare le danze, mentre D’Ettorre sembra cedere leggermente, a causa, dichiarerà poi al podio, di un errore nell’innestare una marcia che gli ha fatto perdere terreno decisivo. Ci si avvicina all’epilogo con Ticini che torna nuovamente a guidare la gara e questa volta il suo allungo è decisivo, tanto da transitare al terzultimo giro con un secondo e mezzo di vantaggio su Giusti e poco più su D’Ettorre che nel frattempo ha ripreso il ritmo portandosi a un soffio dal bolognese. La bandiera rossa, a causa della caduta di Longo, con la moto che è rimasta pericolosamente in mezzo alla pista alla Borgo San Lorenzo decreta la fine anticipata della contesa. Ovviamente la classifica finale è al passaggio precedente, ovvero il settimo con Ticini che precede Giusti, Dettorre e Caggiano, protagonista di un bel recupero nella seconda parte di gara e poi Cannone che chiude la top five.
Decimo assoluto Raffaele Perrone che si aggiudica la classe Base, davanti a Stefano Munerato e Vincenzo Zampedri, tutti su Yamaha.
La classifica generale, al netto degli scarti, vede nella Base, Zampedri con 950 punti precedere Perrone a 850 e Treccani a 670, mentre D’Ettorre conduce la Avanzata con 1110 davanti a Ticini con 1060 e Salineri a 770.

Classe 1000 Base – Gara 2
Unico titolo assegnato in anticipo dei sei in palio nel Trofeo Italiano Amatori 2016, è stato quello della 1000 Base con il veneto di Conegliano Riccardo Chiesura (Kawasaki) che ha chiuso anzitempo i conti, grazie al secondo posto ottenuto dietro il dominatore della gara Fabio Porcelli (BMW) che bissa il successo dello scorso round e che non nasconde qualche rimpianto per essere entrato in scena a stagione ormai inoltrata, ma con la speranza che le due vittorie consecutive gli diano la possibilità il prossimo anno di partecipare a tutte le gare del Trofeo Amatori.
Allo spegnersi del semaforo è la wild card Marco Valeriani (Honda) il più reattivo prendendo così la testa della gara davanti a Chiesura e Porcelli, pessimo l’inizio del poleman Francesco Rigo (Honda), che probabilmente non avendo inserito la marcia, perde numerose posizioni, tanto da transitare dodicesimo con cinque secondi di ritardo alla conclusione del primo giro.
Porcelli è decisissimo a ripetere la gara dello scorso agosto e al secondo passaggio va in testa, da questo momento in poi per lui sarà un monologo, tanto da finire la corsa con oltre dieci secondi di vantaggio su Chiesura e ancor più su Valeriani.
Da segnalare la sfortunata gara di Claudio Morganti che partito con il terzo crono ed aver perso qualche posizione allo start, si era immediatamente ripreso tanto che alla terza tornata si era guadagnato la seconda posizione con un sorpasso da brividi alla Scarperia nei confronti di Chiesura, ma subito dopo la sua irruenza lo tradisce e cade. Bel finale invece di Rigo che alla fine chiude sesto, preceduto dagli ottimi Canevarolo e Grilletto.
Con il titolo ormai assegnato, la lotta è serratissima per le restanti posizioni del podio finale, con ben sei piloti: Grilletto, Morganti, Ricci, Giorgini, Russi e Porcelli che sono racchiusi in meno di cento punti.

Il programma del sesto ed ultimo appuntamento con il Trofeo Italiano Amatori 2016 prevede cinque partenze in sequenza: alle 9.30 di domenica 2 ottobre scatterà la 1000 Base; poi, a seguire, 1000 Avanzata (10.15), 600 Base/Avanzata (11.00), 600 Pro (11.45) e 1000 Pro (12.30).

::Trofeo Amatori - Comunicato Stampa::




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti   Versione stampabileStampa 
Notizia precedente
Trofeo RR Cup - L'epilogo al Mugello
Notizia successiva
Coppa Italia - Ultimo round al Mugello