Giovedì 17 Agosto 2017 Home 
RR Cup - Diviccaro e Manzi i campioni [02-10-16 17:54 by staff GoNBike.com] 

Incredibile ex-equo nella RR Cup: Diviccaro e Manzi, pari in tutto, sono i campioni

Al Mugello il giovane Alessio Terziani vince la gara più bella della stagione

Grande rientro per Eddy La Marra a tre anni dall’incidente di Misano

In serata trasmetteremo le foto relative al presente comunicato stampa

L’ultimo round del Mugello è stato senza dubbio la gara più bella dell’intera stagione del trofeo RR Cup 1000, con tre piloti che sin dal via si sono battagliati con grande sportività e correttezza, rimanendo sempre racchiusi al massimo in tre decimi e con la vittoria andata al giovane Alessio Terziani (Yamaha) che, avendo la doppia nazionalità, sul podio è stato accompagnato dalle note dell’inno turco, in onore di sua madre.

Gli altri due grandi protagonisti della corsa sono stati Eddi La Marra (Ducati), ex tricolore Superbike, al rientro nelle competizioni dopo oltre tre anni in seguito al grave incidente in cui incappò in un test a Misano e un altro pilota di alto livello come Remo Castellarin (Bimota).

Il grande agonismo e l’incertezza sul risultato finale hanno monopolizzato l’attenzione di tutti, tanto da far passare quasi in secondo piano l’altro duello, quello fra Giampiero Manzi e Cosimo Diviccaro, entrambi su BMW, che valeva il titolo 2016. E se entusiasmante è stata la corsa fra i primi tre che hanno disputato veramente un’altra gara, visto alla fine il vantaggio con il quale hanno preceduto Marco Marcheluzzo (Kawasaki), quarto classificato, ancora più incerto è stato quanto accaduto nelle retrovie per decidere il campione 2016.

Diviccaro e Manzi si sono controllati a vicenda per alcuni giri, con il primo che ha badato a non perdere troppo terreno dal rivale, ma al quinto giro c’è la svolta clamorosa della gara, Diviccaro è vittima di un guasto meccanico e prima rallenta e poi prende decisamente la via dei box. I giochi sembrano fatti per Manzi, tanto più che a precederlo sono tutte wild card, ad esclusione di Terziani. Ovviamente c’è da tenere conto del gioco degli scarti che vedono eliminare dalla classifica i due peggiori risultati. Si vanno a fare i conti e incredibilmente i due rivali risultano a pari punti; ma non solo, hanno esattamente anche gli stessi piazzamenti: da questa situazione scaturisce un solo esito, l’incoronazione ex-equo.

Tornando alla lotta per aggiudicarsi la corsa, questa, come detto, non ha lesinato spettacolo, con i già citati Terziani, La Marra e Castellarin che si sono superati a vicenda numerose volte, per poi giocarsi la vittoria all’ultima curva, dalla quale è uscito per primo il diciannovenne milanese che per poco più di un decimo ha avuto la meglio su La Marra che ha sua volta ha regolato di soli 54 millesimi Castellarin.

Sotto la bandiera a scacchi dopo Terziani, La Marra, Castellarin e Marcheluzzo, sono transitati nell’ordine Bernardi, Manzi, Gipponi, Tibaldo, Noberasco e Larini, a completare la top ten.

L’imprenditore ligure Benedetto Noberasco (Ducati) con il nono posto assoluto si è aggiudicato la speciale classifica degli Over 35, sul podio di questa categoria, anche Letizia Marchetti e Marco Gioachin, entrambi su BMW.

::RR Cup - Comunicato Stampa::




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti   Versione stampabileStampa 
Notizia precedente
Coppa Italia - Ultimo round al Mugello
Notizia successiva
Trofeo Italiano Amatori - I campioni 2016