Lunedì 15 Aprile 2024 Home 
Groves vince a Salerno [11-05-23 08:47 by staff GoNBike.com] 

GROVES, RIMONTA VINCENTE

L'australiano finisce a terra a 7 km dall'arrivo, rientra sulla testa della corsa e si impone allo sprint. Una caduta nei pressi della linea del traguardo coinvolge tra gli altri Cavendish, Dekker e Vendrame. Dainese, originariamente 4°, è stato retrocesso a causa di una manovra scorretta.

Kaden Groves porta a casa il suo primo successo di tappa al Giro d'Italia in una frazione, la Atripalda-Salerno, segnata dalla pioggia e dalle cadute. Il corridore australiano era stato coinvolto proprio in una di queste quando mancavano poco più di 7 km all'arrivo ma è stato capace di risalire in sella, rientrare su ciò che rimaneva del gruppo, e battere in uno sprint serratissimo la Maglia Ciclamino Jonathan Milan. Giornata difficile per il Campione del Mondo Remco Evenepoel, finito a terra una prima volta a inizio tappa e successivamente a 2300 metri dal traguardo. La Maglia Rosa resta sulle spalle di Andreas Leknessund, bravo a rientrare sulla testa della corsa dopo essere rimasto attardato a seguito della caduta avvenuta a 7 km dall'arrivo che ha coinvolto il vincitore di oggi.

RISULTATO DI TAPPA
1 - Kaden Groves (Alpecin-Deceuninck) - 171 km in 4h30’19’’, alla media di 37.995 km/h
2 - Jonathan Milan (Bahrain - Victorious) s.t.
3 - Mads Pedersen (Trek - Segafredo) s.t.

COMUNICATO GIURIA
Quarto sulla linea d'arrivo, Alberto Dainese è stato declassato al 34° posto per "Deviazione dalla corsia scelta ostacolando o mettendo in pericolo un altro corridore nello sprint finale"

CLASSIFICA GENERALE
1 - Andreas Leknessund (Team DSM)
2 - Remco Evenepoel (Soudal Quick-Step) a 28"
3 - Aurélien Paret-Peintre (AG2R Citroën Team) a 30"
4 - João Gonçalves Almeida (UAE Team Emirates) a 1'00"
5 - Primož Roglič (Jumbo-Visma) a 1'12"

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Kaden Groves ha dichiarato in conferenza stampa: "Per me vincere qui vuol dire tantissimo. Ho pianificato la mia presenza al Giro col team fin dallo scorso inverno. La frazione è stata molto dura. Ai -7 c'è stata una caduta davanti a me, ho frenato troppo e sono finito a terra assieme al mio ultimo uomo Alex Krieger. Fortunatamente, ai -3, sono riuscito a rientrare sulla testa della corsa. Ero troppo avanti all'ultimo km, per questo ho deciso di rialzarmi e prendere le ruote del treno della DSM. Sono partito lungo ed è andato tutto bene. E' una vittoria molto importante per tutto il team."

La Maglia Rosa Andreas Leknessund ha detto: "Ai -7 è scoppiato il caos. C'erano tanti corridori a terra, è stato un momento difficile. Ho provato a mantenere la calma perchè c'era tanto stress. Sono riuscito a rientrare grazie al lavoro delle squadre degli altri uomini di classifica e degli sprinter che volevano disputare la volata. E' stata una giornata emozionante, ho capito davvero cosa voglia dire indossare la Maglia Rosa. Ieri ho dormito poco, ho ricevuto tantissimi messaggi. E' stata una frazione speciale, mi sono foduto i colori e i paesaggi di questo territorio nonostante la pioggia. Il momento più bello è stato quando in partenza mi sono schierato davanti a tutti con la Maglia Rosa."

::RCS Sport - Comunicato Stampa::




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti   Versione stampabileStampa 
Notizia precedente
Matthews torna al successo al Giro
Notizia successiva
Pedersen re di Napoli